Come si scioglie il cioccolato

Il cioccolato è l'ingrediente più usato in pasticceria. Lo troviamo in commercio sotto forma di tavolette più o meno spesse che, per essere utilizzato, ha bisogno di essere sciolto e reso liquido.
Per una deliziosa glassa, per immergervi dei pezzetti di frutta prima di essere gustati, in qualsiasi modo decidiate di utilizzare il cioccolato fuso, il risultato sarà eccezionale.



Sciogliere il cioccolato in casa, per le più esperte, può risultare un procedimento abbastanza banale e veloce, ma non sempre è così. Quante volte ci è capitato di vedere il nostro cioccolato "impazzire" risultando grumoso ed impossibile da lavorare?

Può capitare e capita soprattutto quando non si rispettano alcune regole basilari per una perfetta riuscita dell'operazione.

Proviamo ad elencarne qualcuna:


  1. 1. Scegliere sempre un cioccolato di alta qualità.
    Mai cercare di risparmiare sulla scelta del cioccolato preferendo marche di dubbia provenienza. La qualità, in questo caso, è fondamentale perchè il cioccolato si sciolga in modo perfetto.

  2. 2. Attenzione all'acqua.
    Fate molta attenzione, durante la fase di scioglimento, a non fare cadere dell'acqua dentro al contenitore dove è posto il cioccolato. L'acqua provoca la formazione di una patina esterna e la cioccolata non fonde come dovrebbe.

  3. 3. Non usate attrezzi di legno.
    Per mescolare la cioccolata mentre fonde, mai usare palette di legno perchè la cioccolata assume un sapore poco gradevole. Utilizzare invece le comodissime spatole di silicone molto semplici da trovare in commercio.

  4. 4. Mai mettere il cioccolato a diretto contatto con la fiamma.

  5. 5. Spezzettate il cioccolato.
    Prima di scioglierlo, sminuzzate il cioccolato in piccoli pezzi per rendere l'operazione più semplice e veloce quindi con meno rischi di fallimento.


  6. Detto questo possiamo procedere ad illustrare i metodi per sciogliere il cioccolato.
    Sono essenzialmente due: a bagnomaria e usando il microonde.



    A bagnomaria



    Sciogliere il cioccolato a bagnomaria consiste nel mettere una pentola contenente acqua a bollire sulla fiamma mettendo al suo interno una pentola più piccola con dentro il cioccolato a pezzetti.

    Portare a ebollizione molto lentamente, a fiamma bassa, e cominciare a girare il cioccolato fino a quando sarà fuso.

    Toglierlo immediatamente dal fuoco e utilizzatelo per la vostra ricetta.

    Nel microonde



    Mettere il cioccolato sminuzzato dentro una ciotola adatta al microonde e accenderlo per pochi 25 secondi, tirare fuori la ciotola e mescolare. Ripetere l'operazione per altri 25 secondi.

    Riprendere la ciotola e mescolare di nuovo. Il cioccolato è pronto.

    - - - - -
    Per questo articolo si ringrazia Maria Renni del blog www.troppodolce.it
Articolo pubblicato il giorno 3 giugno 2015
Scritto da: Maria Renni


Commenti a questo articolo

Non ci sono commenti. Inserisci tu il primo.

Ricevi una volta a settimana i suggerimenti per realizzare una ricetta ottima, sana e semplice.
OK

Calorie e alimentazione

Ricette con l'ingrediente del momento

Questa pagina è stata utile? Scrivi un commento: