Couscous delle feste

Couscous delle feste

Preparazione

Sbucciate e tagliate le verdure in grossi pezzi, tranne la zucca e le melanzane alle quali lascerete la pelle.

Nella parte bassa della couscoussiera fate riscaldare l'olio quindi mettete a dorare a fuoco vivo la carne con le cipolle e i porri.

Mescolate bene.

Aggiungete tutte le verdure sistemando le più delicate per ultime.

Coprite con due litri d'acqua salata, aggiungete il bouquet garni, il peperoncino ed il pepe.

Coprite e lasciate cuocere per un'ora e trenta prima di passare alla cottura della semola.

Versate la semola il un contenitore ampio.

Ungetevi le mani d'olio d'arachidi e lavoratela con il palmo della mano, facendola scivolare tra le dita.

Bagnate la semola con acqua fredda non salata continuando a 'sgranarla' in modo da evitare la formazione di grumi.

Se invece utilizzate la semola di miglio, la prima lavorazione dei grani va fatta aggiungendo il succo di lime all'acqua I grani devono essere ben separati tra loro.

Bagnate di tanto in tanto continuando a manipolare.

Lasciatela quindi riposare per quindici minuti prima di ripetere l'operazione.

A questo punto ungete leggermente l'interno dalla parte alta della couscoussiera e versatevi dentro la semola prima di metterla a cuocere sul vapore della carne e delle verdure, senza coperchio.

Dopo dieci, quindici minuti versate la semola in contenitore ampio, lasciatela sfreddare brevemente, bagnatela con acqua tiepida salata, e lavoratela con le mani per evitare la formazione di grumi.

Rimettete la semola nella couscoussiera insieme alla frutta secca e alla polvere di baobab.

Proseguite la cottura a vapore per altri dieci minuti.

A questo punto aggiungete al brodo di cottura i fagioli lessi.

Servite il piatto in due vassoi separati.

Da una parte sistemerete la semola con la frutta secca, dall'altra mettete le verdure su uno strato di fagioli.

Couscous delle feste

Ingredienti e dosi per 6 persone

Licenza

Questa ricetta è pubblicata sotto Licenza Creative Commons • E' possibile copiarla, stamparla, riprodurla per fini diversi da quelli commerciali e sempre citando l'autore e la fonte • www.cucinare.meglio.it

Ingrediente principale

Vedi anche

Scrivi un commento per questa ricetta. La tua opinione è importante!

Altre ricette in ordine alfabetico