Petto di tacchino in agrodolce

Petto di tacchino in agrodolce

Preparazione

Preparate la marinata.

Mescolate in una ciotola l'aceto con la salsa di soia, l'olio, il peperoncino, lo zucchero e l'aglio schiacciato, poi sistematevi dentro il tacchino e lasciatelo marinare per 12 ore al fresco, coperto con della pellicola, avendo cura di girare e di bagnare ogni tanto.

Asciugatelo quindi bene con della carta assorbente, legatelo con del filo da cucina e fatelo rosolare uniformemente a fuoco vivace in una casseruola con l'olio caldo.

Abbassate poi la fiamma, salate, pepate e cuocete per un'ora e 15 minuti, bagnando ogni tanto con il liquido della marinata (nel caso non fosse sufficiente, utilizzate del brodo).

Nel frattempo, sbucciate le patate e riducetele a fettine.

Tagliate a pezzi la zucca e trasferitele entrambe in una teglia imburrata, bagnatele con qualche cucchiaio di acqua, copritele con alluminio e cuocetele per un'ora in forno già caldo a 180 gradi.

A fine cottura, schiacciatele con una forchetta in modo da ottenere una purea.

Fate fondere il burro in una padella con lo zenzero grattugiato, quindi unite la purea di patate e zucca, sale e pepe a piacere e lasciate cuocere per un paio di minuti.

Servite l'arrosto affettato con il pasticcio preparato.

Per un sapore ancora più agrodolce, sostituite le patate comuni con quelle dolci.

Petto di tacchino in agrodolce

Ingredienti e dosi per 6 persone

Licenza

Questa ricetta è pubblicata sotto Licenza Creative Commons • E' possibile copiarla, stamparla, riprodurla per fini diversi da quelli commerciali e sempre citando l'autore e la fonte • www.cucinare.meglio.it

Ingrediente principale

Vedi anche

Scrivi un commento per questa ricetta. La tua opinione è importante!

Altre ricette in ordine alfabetico